Il figlio del cimitero - Neil Gaiman

Buongiorno a tutti!
Oggi vi parlo di un libro molto carino:


Il figlio del cimitero

Di Neil Gaiman


Un libro per ragazzini interessante e particolare.
Direi che mi è piaciuto molto, spettacolari inoltre sono le immagini che ci sono al suo interno.

Trama:

Una famiglia viene assassinata. Tutti tranne un bambino di 2 anni che scappa di casa (gattonando) e si va a rifugiare in un cimitero dove… dei fantasmi lo adottano!

“- Credo – disse Silas – che sia giunto il momento di raccontarti da dove vieni.
… Allora Silas cominciò: - Che sei diverso, lo sai già. Che sei vivo. Che ti abbiamo preso… che ti hanno preso a vivere qui; e che io ho accettato di essere il tuo tutore.
Bod non disse nulla.
Silas proseguì, con la sua voce vellutata: - Avevi dei genitori. Una sorella maggiore. Furono assassinati. Sono convinto che avessero intenzione di uccidere anche te e che ciò non sia avvenuto per puro caso, grazie anche all’intervento degli Owens.” 

Questo bambino verrà rinominato Nobody Owens e messo sotto la responsabilità degli Owens e di Silas, uno strano figuro che si dovrà occupare del suo sostentamento.

“Si vedeva la cappella funeraria abbandonata, i cancelli di ferro chiusi dal lucchetto, l’edera che si avviluppava attorno a una guglia, un alberello che spuntava da sopra le grondaie, all’altezza del tetto.
Si scorgevano le lapidi e le sepolture, le tombe e le targhe funebri. Ed ecco un coniglio, un’arvicola o una faina, che saettavano sgusciando dal fitto sottobosco per attraversare d’un balzo il sentiero.
Avreste visto tutto ciò, alla luce della luna, se foste stati lì quella notte.
Forse non avreste visto una donna pallida e grassoccia che percorreva il viale vicino alle cancellate d’ingresso, e se pure l’aveste vista, a un secondo sguardo avreste creduto che si trattasse solo di un raggio di luna, di foschia, di un’ombra. Ma la donna era lì per davvero.” 

I vari fantasmi del cimitero lo aiuteranno a imparare varie cose, sulla vita e sulla morte, anche se Bod rimarrà sempre un disastro con lo Svanimento, almeno fino a che non riceverà un aiutino speciale, mentre con le Infestazioni se la cava alla grande.
Bod cresce spensierato e al sicuro nel cimitero peccato che la persona che ha ucciso i suoi genitori sia ancora sulle sue tracce per finire il lavoro.
Da qui in poi le cose cadono un poco nel cliché con la lotta tra il protagonista e i suoi alleati VS l’assassino e i suoi, il tutto mosso da una profezia di n anni prima.
A parte la scelta di sviluppare la trama in questo modo tutto il contorno e la narrazione sono semplicemente stupende.



Personaggi:

Il protagonista assoluto è Nobody Owens che incontriamo per la prima volta quando ha due anni e saluteremo dopo quasi quindici anni.
All’interno del libro vivremo e cresceremo con lui, nelle cose normali ma anche nelle cose più… particolari.
Tutto sommato è anche un ragazzo abbastanza normale, pochi sono i poteri soprannaturali dategli dalla Cittadinanza del Cimitero e soprattutto è un ragazzo “comune”. La cosa più stramba è che a due anni sia uscito di casa da solo gattonando fino al cimitero.
Silas. Un uomo misterioso, io mi sono fatto l’idea che possa essere un vampiro ma più che qualche indizio qua e là, dorme di giorno in un baule con della terra sul fondo e si pente di molte cose fatte in passato, ma a parte ciò non sappiamo molto sul suo conto. Fa parte della Guardia d’Onore, di cosa di cosa non si sa bene.
Menzione d’onore alla Signorina Lupescu, licantropa e membro della Guardia d’Onore, sempre presente nei momenti in cui Silas si deve assentare. Un personaggio burbero ma che si rivelerà molto dolce.
Menzione speciale ai fantasmi: TUTTI i fantasmi, sono strani e particolari. Si va dagli Owens a un medico, da una strega a dei maestri.
La cosa più divertente quando parla un poeta fantasma:

“Bod chiamò: - Maestro Trot? Potrei chiederle un consiglio?
Nehemiah Trot sorrise, languido. – Certamente, baldo giovine. Il consiglio dei poeti è la letizia dei re! Che lenimento posso offrire alla tua agonia, ehm, no, non agonia… alla tua afflizione?
- Non sono afflitto, in realtà. Solo che… be’ c’è una ragazza che conoscevo e non so bene se dovrei andare a cercarla per parlarle o se è il caso di metterci una pietra sopra.
Behemiah Trot si drizzò in tutta la sua statura, che era inferiore a quella di Bod, e, accalorato, portò entrambe le mani al petto: - Oh! Devi assolutamente andare da lei e supplicarla. Devi chiamarla tua Tersicore, tua Eco, tua Clitennestra. Devi comporre poesie per lei, odi struggenti. Ti aiuterò io a vergarle, così, e solo così, conquisterai il cuore del tuo grande amore.
- Ma non ho bisogno di conquistare il suo cuore! Non è il mio grande amore – ribatté Bod. – Solo una persona con cui vorrei parlare.
- Di tutti gli organi – riprese Nehemiah Trot – è la lingua il più straordinario. Invero, la usiamo per assaporare il dolce vino e l’amaro fiele, e parimenti con la stessa lingua proferiamo parole dolci o aspre. Orsù, va’ da lei e favella!”


Stile:

Il libro è scritto in terza persona al passato, lo stile è semplice, la trama lineare. Un libro adatto soprattutto ai giovani, grazie al quale fantasticheranno non poco su fantasmi e altre creature. Il bello? Che nessuna di queste è pericolosa se non gli umani! 
Viene pure presentata la Dama Grigia, l’Angelo della Morte, che è ben visto da tutti i fantasmi e, durante una ricorrenza che avviene ogni volta che fioriscono i bianchi fiori invernali (la volta prima era stata più di 70 anni prima), balla con morti e mortali in una danza molto, molto interessante. La Macabradanza e, già solo a sentirne il nome, io sono divertito, voi no? =D


Conclusione:

Un racconto dark e dalle atmosfere molto cupe che Gaiman riesce a trasformare in una fiaba adatta a tutti.
Un libro consigliato soprattutto ai più piccoli ma che anche i grandi possono apprezzare visto le tematiche varie e interessanti trattate, dall'accoglienza del diverso e alla sua integrazione a cosa dovrebbe essere cultura personale con le varie visioni da parte dei personaggi.


Aratak


Commenti

Post popolari in questo blog

Upper Comics

Il Cuore di Quetzal - Gianluca Malato - Nuova Uscita Nativi Digitali Ed.

Flowers - Luca Morandi