Coniugi - Commedia Teatrale al Martinitt

“Coniugi”

coppie che scoppiano in un gioco di ruoli e passioni. Soprattutto venali.







La stagione prosegue con una nuova finestra sulla vita di tutti i giorni, di tutti noi. Una commedia francese comicissima, che è però un’analisi spietata dei rapporti umani, tra debolezze e meschinità. Una trama complessa, italianizzata con brio perché tanto… tutto il mondo è paese. Due coppie di amici storici, entrano in crisi a causa di una grossa vincita alla lotteria. Perché nella vita sono le decisioni, soprattutto quelle non prese, a segnare i destini…

In scena dal 20 ottobre al 6 novembre.





Al Teatro Martinitt continua l’analisi della vita vera, attraverso la lente sempre trasparente della risata. Con un’incursione in casa dei nostri cugini francesi, il nuovo tempio della comicità milanese prende in prestito la penna divertentissima e dissacrante di Eric Assous per mettere a nudo le fragilità umane, che in fondo non hanno nazionalità né confini.
Un testo complesso e spietato, i cui protagonisti incespicano in un groviglio di “se”, combattuti tra quel che è giusto e quel che piace, tra realtà e desiderio, tra altruismo ed egoismo. Un gioco geniale di continui flashback che accendono l’attenzione sulla difficoltà umana ad ascoltare se stessi prima ancora degli altri e lancia un monito a guardarsi dentro. Una commedia aspra che segna il ritorno al Martinitt di Roberto D’Alessandro, con la sua grande verve tragicomica. Attraverso la sua mimica inimitabile scopriremo quello che è evidente ma nessuno vuol vedere, ovvero che con il denaro si può comprare tutto, anche le persone, ma non l’amore e i sentimenti in genere… A uscire male da questo quadretto sono infatti tutti e quattro i personaggi e con loro l’uomo in genere. E allora, cui prodest?


CONIUGI è una commedia di Eric Assous, 
diretta da Giancarlo Fares, 
con Felice Della Corte, Roberto D’Alessandro, Francesca Nunzi e Claudia Vismara.
Produzione Ge.ser.t.ec.

Amicizia e amore hanno un prezzo? Quanto siamo disposti a pagare? Cosa conta di più, la convenienza o la coerenza? Questa commedia raffinata ma spietata di Assous prova a rispondere accendendo i riflettori sui rapporti umani nella nostra epoca complicata. Amicizie di lunga data forse ormai datate, tradimenti a più livelli e una vincita plurimilionaria sono gli ingredienti di una narrazione in cui il tempo si spezza e si rimescola in una cronologia scomposta dal ritmo incalzante. Lo spettro (o lo specchietto per allodole) del denaro arriva a minare gli equilibri apparenti di due coppie di amici ormai storiche e forse giunte al traguardo. Ma qual è il vero traguardo della vita? Il lusso o i sentimenti? I protagonisti lo dovranno decidere a suon di intrighi, battute velenose, rancori e scheletri nell’armadio. Rapporti al bivio sullo sfondo di un salotto borghese, dove sui rapporti matrimoniali e i sentimenti in genere, cala una patina di disincanto che solo le risate del pubblico sembrano saper dissipare.



Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10 - Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, dal martedì al sabato 10-20, domenica 14-20.
Ingresso: 22 euro, ridotto 16 euro. Abbonamenti a partire da 90 euro per 12 spettacoli.



Il Martinitt

Un giovane teatro dai grandi numeri (40.000 spettatori lo scorso anno e 2000 abbonamenti in 6 stagioni) che crede davvero nei nuovi talenti di casa nostra, tanto da riservare loro il suo palcoscenico in esclusiva e da aver indetto il concorso “Una Commedia in cerca d’autori”, dedicato ad autori tra i 18 e i 40 anni. Riflettori sempre puntati anche sulla danza. E ora c’è anche il cinema di quartiere!

Commenti

Post popolari in questo blog

Upper Comics

Il Cuore di Quetzal - Gianluca Malato - Nuova Uscita Nativi Digitali Ed.

Flowers - Luca Morandi